paura chirurgia plastica catania

La paura è il freno principale di tanti pazienti (o aspiranti tali) alla chirurgia plastica o alla medicina estetica. Ma quali sono le paure più diffuse e quanto sono fondate?

PAURA DEL DOLORE
PAURA DELL’ANESTESIA
PAURA DI INTERVENTI INVASIVI

Ecco, mettiamo questi tre timori in un unico blocco e rispondiamo parlando di anestesia “generale”.
In questo post (https://oldyouplast.marcocacciatore.com/mastoplastica-additiva-anestesia-locale-o-generale/) avevamo scritto così:

L’anestesia generale permette alla paziente di rilassarsi del tutto e di non sentire alcun dolore. Lo specialista può concentrarsi senza doversi preoccupare che la paziente possa agitarsi e può quindi realizzare un lavoro più preciso. Tutti i parametri della paziente, durante l’anestesia generale, sono continuamente e totalmente sotto controllo (dal battito alla pressione cardiaca). Questo consente di avere un quadro generale molto più preciso e di ridurre a meno del minimo i rischi. Pensate che negli interventi di mastoplastica additiva con anestesia generale è molto più facile che non fuoriesca nemmeno una goccia di sangue.
L’intervento si esegue molto più rapidamente e la paziente si sveglia con tutta calma quando i giochi sono ormai fatti. Naturalmente, al risveglio, noi ci siamo sempre per continuare a monitorare sempre le condizioni.

Questo estratto, che potete approfondire nel post che abbiamo inserito sopra, serve a farvi capire che l’anestesia locale non va sempre esaltata e preferita a quella generale (spesso demonizzata). Né tantomeno l’anestesia locale può diventare una leva commerciale, della serie: “tranquilla, non ti addormenti neanche”.

Altre paure assai diffuse sono queste:

RECUPERO LUNGO
Grazie alle nostre tecniche di chirurgia smart riusciamo a farti tornare alla routine della tua vita quotidiana nel minor tempo possibile. Questo non vuol dire che facciamo un lavoro superficiale o siamo poco attenti: al contrario, grazie a un seguitissimo post operatorio e a tecniche che prediligono sicurezza e precisione abbattiamo eventuali complicazioni e – con la collaborazione di pazienti “pazienti” – riusciamo a ridurre i tempi di recupero.

RISULTATO DEFINITIVO: NON SI TORNA Più INDIETRO
Molti credono che affidarsi alla chirurgia plastica o alla medicina estetica sia una strada senza ritorno: non è così. Esistono soluzioni differenti che contemplano risultati differenti. Prendiamo il caso di una rinoplastica, ad esempio: è possibile, in alcuni casi, arrivare al risultato desiderato con la rinoplastica non chirurgica che prevede l’utilizzo di filler che va incontro ad un riassorbimento naturale e progressivo in un periodo di 12-18 mesi. Parliamone insieme e cerchiamo la soluzione ideale.

PAURA DEI COSTI
Anche in questo caso spesso si tende a farsi un’idea molto lontana dalla realtà. E poi noi abbiamo soluzioni di pagamento comode, finanziamenti, mini-rate e, in alcuni casi, persino interventi deducibili dal 730.
CLICCA QUI per scoprire di più sui pagamenti
CLICCA QUI per scoprire di più sulle detrazioni.

E poi ci sono ancora tante paure che, spesso, affondano le radici sui falsi miti (come le protesi che scoppiano in aereo). QUI vi chiariamo un po’ di cose, con delle risposte a molte domande (VAI ALLE DOMANDE FREQUENTI). Mentre QUI vi parliamo dei falsi miti.

Paura no. Attenzione sì.